Domenica 23 marzo è in programma l’uscita a San Felice sul Panaro, in occasione di “MAGICO 2014” ,tradizionale sfilata di figuranti del posto. Il tema di quest’anno è “Riflessi d’immagine”, di seguito la presentazione della manifestazione:

Riflessi d’immagini

Il ‘Magico’ 2014 si tinge di una veste nuova, di istanti colorati, di personaggi vividi, di immaginari conosciuti ma onirici, il tutto attraverso semplici e poetici “riflessi d’immagini”.
Il punto di partenza è infatti l’immagine, quella reale o quella percepita, attraverso la quale filtriamo la realtà nell’attimo in cui la osserviamo, in quell’istante che si fissa. Non importa se è fedele o se tradisce l’originale, ma è come la vogliamo ricordare o immortalare.
È l’impressione che ne abbiamo quella che si imprime nella nostra memoria.
L’impressionismo è così la nostra fonte d’ispirazione, è un immaginario ricco di cromatismi, di personaggi e paesaggi mai troppo definiti, a cavallo tra la realtà e il sogno, per lasciare che sia la nostra immaginazione a guidare l’interpretazione del nostro sguardo.
Non è a caso la scelta di questo movimento pittorico, perché oltre alla fascinazione e alle emozioni che i nostri figuranti susciteranno al pubblico, è altrettanto interessante per i fotografi rapportarsi a quel periodo che ha visto la nascita della fotografia. L’idea di quadri che fissano la visione in tempo reale non è Il concetto stesso di fotografia, con altri strumenti?
Riflessi d’immagini impressi su una pellicola, in pixel, sulla nostra retina, nella memoria.
È l’inizio di un nuovo corso per il Magico di San Felice che con la mia regia rinnova e raccoglie, mutandola, l’importante eredità di Mario Lasalandra delle undici scorse edizioni.
Personaggi, situazioni, volti, espressioni, gesti, vibrazioni colorate occuperanno il paese e con emozione faranno tornare alla memoria tele e dipinti famosissimi, che non riconosceremo esattamente perché non verranno rappresentati con la fedeltà della riproduzione, bensì con la poesia dell’interpretazione.
Perché il Magico sia magico è necessario osservare e fissare gli istanti con la magia dello sguardo in “riflessi d’immagini”.

Marco Rebecchi

Per questa uscita, visto la distanza, se si riesce a raggiungere un numero importante di iscritti noleggeremo un autobus. Per i costi seguiranno dettagli.

Maggiori dettagli sulla manifestazione sono reperibili direttamente sul sito Fotoincontri.

Per informazioni riferimento Giuseppe Borghi

CHIUSE LE ISCRIZIONI